Dalla fine della "Guerra Fredda" ad oggi, l'arsenale nucleare mondiale si è lentamente ridotto grazie a diversi trattati internazionali e alla pressione della Società Civile. Tuttavia, il numero delle testate attive è ancora troppo elevato considerato, anche, che la loro capacità di devastazione è aumentata parallelamente allo sviluppo tecnologico. 

La sicurezza globale, quindi, è pericolosamente legata all'esistenza e alla diffusione di questo strumento di distruzione di massa. Più di una volta il mondo si è trovato "ad un passo dall'apocalisse nucleare". La casistica degli ultimi 50 anni è ampia e variegata, così come quella dei soggetti coinvolti. Alcuni tra gli eventi principali sono analizzati nella ricerca, a cura di Irene Scaramellini

 

Leggi la ricerca

Torna indietro