La Biblioteca di Archivio Disarmo è federata alle Biblioteche del  Comune di Roma. A partire dal 2006 la Biblioteca fa parte del Polo RL1 CODICE  ANAGRAFE RM1283 - Regione Lazio. In seguito alla convenzione sottoscritta il 28 ottobre 2010 è riconosciuta come Biblioteca specializzata dalla Biblioteca della Camera dei Deputati.

Orario di apertura al pubblico: dal martedì al venerdì dalle ore 8:30 alle 15:00 e lunedì dalle 8.30 alle 17.00.

Date le norme vigenti legate all'emergenza Covid-19, per la consultazione è gradita la prenotazione. Scrivere a info@archiviodisarmo.it

La biblioteca dispone di un'ampia e luminosa sala lettura con 20 posti a sedere, 2 postazioni computer e accesso gratuito alla rete internet (Free WiFi zone). 

Lo staff di Archivio Disarmo rende disponibie al pubblico un servizio informazioni a cui rivolgersi per effettuare le ricerche di materiale bibliografico (reference) e di richiesta di materiale non disponibile in sede alle biblioteche che ne risultano in possesso (prestito interbibliotecario e document delivery).

La biblioteca ha un patrimonio di circa 10.000 volumi continuamente aggiornato, oltre a una vasta raccolta di tesi di laurea e altri documenti.

 

Ne fanno parte i seguenti fondi librari:

·  Fondo librario Ricciarda e Maurizio Simoncelli (anno di acquisizione 2007); 

·  Fondo librario del CIPAX Centro Interconfessionale per la Pace (anno di acquisizione 2009);

·  Fondo librario Massimo Paolicelli (anno di acquisizione 2014).;

·  Fondo Fabrizio Battistelli (anno di acquisizione  2015);

·  Fondo Giorgio Giannini (anno di acquisizione 2018),

·  Fondo Carlo Schaerf (anno di acquisizione 2020) 

Inoltre, al suo interno ospita:

·  un archivio a catalogazione progressiva che raccoglie il materiale (in forma cartacea ed elettronica) delle attività svolte dall'Istituto nel corso del tempo, in particolare il materiale relativo all'attività di ricerca, degli eventi e dei progetti di formazione.

· una videoteca

 

Regolamento

L'accesso nei locali della Biblioteca e la consultazione delle opere e dei documenti sono liberi.

A causa del limitato numero di posti a sedere è possibile utilizzare gli spazi della Biblioteca unicamente per la consultazione del materiale presente al suo interno.

Non è previsto il servizio di prestito bibliotecario, se non per i soci dell'Istituto.    

E' consentito l'uso di PC portatili.

Ultimata la consultazione le opere devono essere lasciate sui tavoli affinché il personale addetto possa ricollocarle correttamente sugli scaffali.

E’ possibile fotocopiare i testi nei termini di legge al prezzo di 0,05 € per foglio.

E' vietato: tenere comportamenti contrari alle norme del vivere civile; danneggiare, in qualsiasi modo, il patrimonio della Biblioteca; far segni o scrivere, anche a matita, su libri e documenti della Biblioteca; fumare in tutti i locali;  consumare cibi e bevande durante la consultazione nella sala lettura; disturbare con l'utilizzo di telefoni cellulari.