I due principali partiti in Pakistan sono il Partito del Popolo Pakistano (Pakistan People's Party) dell'ex premier Benazir Bhutto e la Lega Musulmana Pakistana (Pakistan Muslim League), del presidente Pervez Musharraf. Tra gli altri partiti politicamente significativi si annoverano la Pakistan Muslim League (N), dell'ex premier Nawaz Sharif, e il Muttahida Majlis-e-Amal (United Council of Action), una coalizione di partiti confessionali formata in opposizione al governo e alla sua scelta di appoggiare gli Stati Uniti nella guerra al terrorismo.

Ufficialmente una repubblica federale, e democratica ad intermittenza, il Pakistan ha avuto una lunga storia di dittature militari, comprendente il generale Ayub Khan negli anni ’60, il generale Zia ul Haq negli anni '80, e il generale Pervez Musharraf dal 1999. Si sono tenute delle elezioni generali nell'ottobre 2002. Il 22 maggio 2004, il Gruppo di Azione Ministeriale del Commonwealth ha riammesso all'interno del Commonwealth il Pakistan, riconoscendo formalmente i suoi progressi nel tornare alla democrazia.

 

- Leggi la scheda completa -

Torna indietro